Archiproducts Design Selection

Chairs&More è stata selezionata per far parte della Archiproducts Design Selection – Milan Design Week 2018, un percorso in fiera tra i migliori Brand del Design Internazionale, che si sono distinti come modello di eccellenza per qualità e innovazione.

New collection: Nube

Dalla longeva collaborazione con Roberto Paoli, già autore di Babah, una delle sedute che maggiormente identifica il brand, quest’anno nasce Nube, una collezione di sedie e sgabelli in poliuretano morbido, che si compone di una scocca formata da quattro elementi curvi simili a cuscini, che può essere montata su basi in legno o metallo, sia con quattro gambe che a slitta. Con questa nuova seduta dalle linee soffici ed eleganti, Paoli sperimenta le possibilità plastiche del materiale, disegnando forme inedite e leggere come fiocchi di nuvole, capaci di unire armonicamente estetica e comfort.

Studio Pastina

In occasione dell’appuntamento con il Salone del Mobile, abbiamo il piacere di inaugurare una nuova collaborazione professionale con lo Studio Pastina, ossia con i designer romani Domenico Rosario Santoro e Francesca Puddu che hanno saputo proproci una collezione in perfetta sintonia con lo stile giovane e ironico di Chairs&More. Si tratta della collezione Chips di sedute e sgabelli dal carismatico schienale a vela segno distintivo dell’intera collezione, impreziositi da tessuti tecnici innovativi e varianti anche in velluto con colori vibranti e luminosi.

 

 

Salone del Mobile 2018

17 – 22 Aprile, Salone del Mobile di Milano / Pad. 8 stand D35.

Tre nuovi prodotti firmati da tre diversi designer: così Chairs & More si presenta all’edizione 2018 del Salone del Mobile di Milano. Con l’immancabile appuntamento della fiera, vengono alla luce gli esiti del percorso di ricerca e sviluppo coltivato nell’ultimo anno, condotto da un lato affidandosi all’occhio esperto di interlocutori noti e dall’altro investendo sulle nuove proposte.

Dalla longeva collaborazione con Roberto Paoli, già autore di Babah, una delle sedute che maggiormente identifica il brand, quest’anno nasce Nube, una collezione di sedie e sgabelli in poliuretano morbido, che si compone di una scocca formata da quattro elementi curvi simili a cuscini, che può essere montata su basi in legno o metallo, sia con quattro gambe che a slitta. Con questa nuova seduta dalle linee soffici ed eleganti, Paoli sperimenta le possibilità plastiche del materiale, disegnando forme inedite e leggere come fiocchi di nuvole, capaci di unire armonicamente estetica e comfort.

Mousse lounge riprende le fila di un discorso iniziato un anno fa da Tommaso Caldera, giovane e premiato designer. La famiglia Mousse si allarga con una nuova poltrona, dove il concept iniziale viene interpretato ora da una seduta dalle forme più generose e un design ancora più avvolgente. Un’interessante “variazione sul tema” per ampliare le possibilità espressive di Mousse nel mondo contract.

La terza novità porta la firma dello Studio Pastina, alla sua prima collaborazione con Chairs & More. Si chiama Chips ed è una linea di sedute con scocca rivestita in tessuto, montata su basi in legno di faggio o in metallo nero. Un prodotto fresco, delineato da superfici semplici e decise, che dimostra appieno la capacità dell’azienda di mettersi in gioco per dare corpo a progetti innovativi.

Nuovo catalgo Gotham

Può sembrare una goccia, una fenditura lineare e slanciata, un taglio per la presa e l’ancoraggio oppure uno spiraglio da cui è possibile osservare attraverso… Gotham è nata così con quel suo segno grafico distinto e ben riconoscibile che nelle diverse versioni, ha assunto significati e funzioni diverse, rafforzano la sua identità senza mai apparire invadente. Questa raccolta presenta l’intera gamma Gotham, che nel tempo si è arricchita di nuove varianti, finiture, colori e dettagli. Nata nel 2010 dall’idea di Dario Delpin, questa seduta ha dimostrato di saper attraversare le mode del momento presentandosi di fatto sempre attuale senza mai tradire le proprie caratteristiche distintive: la delicata curva della sua sagoma, il segno grafico aggraziato e gentile e la sensazione avvolgente e accogliente della seduta. Concetti così semplici eppure non scontati che rendono questo elemento d’arredo originale pur essendo estremamente lineare, passepartout per diverse collocazioni e adatto ad ogni destinazione d’uso.